Pubblicato il Lascia un commento

Vendere eBook online: Guida passo passo

vendere ebook

Come vendere ebook online? Questa è una delle domande che mi fanno molti clienti.

E la domanda è ben posta. Gli eBook, infatti, sono ormai fondamentali per ogni scrittore. Insieme alla versione cartacea, oggi è essenziale avere anche la sua versione digitale, per accontentare anche quel tipo di pubblico che ormai legge soltanto su Kindle o sul proprio tablet.

Perché scrivere e pubblicare un ebook?

Questo è uno dei motivi per scrivere e pubblicare un ebook: per accontantare diversi tipi di pubblici (uno per il cartaceo e uno per il libro digitale).

Ma non è l’unico motivo…

Un altro motivo, ed è per questo motivo che consiglio sempre ai miei clienti di vendere il proprio libro in formato cartaceo e digitale (e ultimamente anche in versione audiolibro), è quello di testare il tuo pubblico.

Infatti, potresti aver deciso di scrivere il tuo libro su un preciso argomento, ma magari non hai la certezza che possa interessare o piacere.

Certo, prima di scrivere una sola riga dovresti (devi!) fare una ricerca di mercato, analizzando quali sono gli argomenti che il tuo target vorrebbe leggere.

Ma se vuoi fare un passo in più, potresti decidere di scrivere un eBook più ridotto rispetto al libro che scriverai, e vedere se riscuote il successo che ti aspetti.

Di questo e di molto altro abbiamo parlato in una diretta sulla community di vendere un libro insieme a Manuela Langella.

Un altro aspetto importante da considerare è che il mercato degli eBook è in continua crescita: nelle prime 8 settimane del 2021, infatti, i lettori digitali (di eBook e Audiolibri) sono passati dal 3 al 6%, e quelli che leggono eBook, libri cartacei e audiolibri dal 17 al 26% (qui trovi l’articolo, pubblicato dall’Ansa, sull’aumento della vendita di eBook e libri cartacei dopo il Lockdown).

Non va poi dimenticato che creare un eBook è molto più semplice rispetto a un libro cartaceo: basta creare un semplice PDF che può essere letto su tablet e sul proprio computer.

Più difficoltà di lettura si hanno nella lettura del Pdf su Kindle ed e-reader, e per questo il mio consiglio è di realizzare l’eBook in diversi formati (Pdf, ma anche ePub e Mobi).

Come vendere un ebook

I libri digitali, però, non basta scriverli ma anche venderli non è vero?

Per quanto riguarda la strategia di vendita di eBook (come anche dei libri cartacei), si definisce attraverso tre step:

  • Il tuo Sito Web
  • I Social Network
  • Il Funnel

Nel tuo sito web non dovrai parlare solo del tuo libro, ma presentare innanzitutto te stesso come autore, la tua storia il perché hai deciso di scrivere un eBook.

Inoltre, attraverso il Blog, dovrai condividere con chi segue il tuo sito contenuti di valore, con argomenti collegati a quello del tuo libro digitale. 

Per quanto riguarda il secondo step, per evitare gli errori che fanno la maggior parte degli scrittori sui social, anche qui dovrai parlare di te ma, rispetto al sito, dovrai dialogare maggiormente con chi ti segue creando una relazione con loro, costruendo una vera e propria community di persone interessate agli argomenti di cui ti occupi.

Questi primi due step, però, non servono se non hai un Funnel del tuo eBook.

Un Funnel è un percorso di vendita che porta le persone interessate ai tuoi argomenti a diventare tuoi lettori.

Un esempio di Funnel può essere quello di regalare a chi ti segue le prime pagine del tuo libro digitale in cambio della mail. Una volta avuti i loro contatti, potrai quindi inviargli messaggi per convincerli ad acquistarlo.

L’ultima questione da affrontare è la seguente: “Dove vendere il proprio eBook? Su Amazon o sul proprio sito web?“.

Non vi è, ovviamente, una risposta valida per tutti, ogni scelta ha i suoi vantaggi, ma dipenderà dall’argomento dell’eBook, dal pubblico che ti segue, dalla tua strategia.

Vendere eBook sul proprio sito

Vendere eBook sul proprio sito ha innumerevoli vantaggi.

Innanzitutto saprai chi lo ha comprato, i suoi dati (nome ed email, soprattutto) e potrai decidere in totale autonomia il prezzo.

D’altra parte, però, devi considerare che:

  • Il tuo sito non avrà mai  il traffico che ha Amazon
  • Dovrai investire soldi per l’acquisto di software che ti permettino di impostare un carrello di vendita
  • Fare pubblicità (su altri siti, su Facebook, Instagram, eccetera).

Vendere eBook su Amazon

Vendere il tuo eBook su Amazon ha un vantaggio principale: i milioni di persone che ogni giorno visitano il sito di Jeff Bezos. E tra queste, certamente, ve ne saranno anche quelle interessate agli argomenti di cui parli nel tuo eBook.

Inoltre, ultimamente, è nata la piattaforma per fare pubblicità al tuo libro digitale direttamente su Amazon: Amazon Ads. Potrai quindi promuovere il tuo eBook direttamente sulla piattaforma e le persone potranno acquistarlo con un click.

Il problema è che non saprai chi acquisterà il tuo eBook e che non potrai mettere bocca per le varie strategie di marketing attuate da Amazon, come il prezzo durante alcune offerte speciali.

Dove vendere eBook: quale scelta fare?

Potresti però adottare una soluzione “ibrida“: in altre parole, vendere il tuo eBook direttamente sul tuo sito e proporlo agli iscritti della tua mailing list e con la pubblicità sui social. Ma pubblicare, al tempo stesso, anche il tuo eBook su Amazon.

In questo modo, le persone che non ti conoscono potranno acquistare il tuo eBook ogni volta che andranno su amazon.it in maniera naturale o attraverso le Amazon Ads.

Ma, d’altra parte, potrai venderlo anche sul tuo sito e proporlo alle persone che già ti conoscono. Saprai, dunque, che hanno acquistato il eBook, e potrai proporre loro altri eBook, libri o corsi a un prezzo più alto.


E tu? Hai già scritto il tuo eBook?

Dove lo vendi? Sul tuo sito o su Amazon?

Quali risultati hai ottenuto?

Fammelo sapere nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *