Pubblicato il 6 commenti

Come impaginare un libro e un ebook

come impaginare un libro

Sapere come impaginare un libro è un aspetto fondamentale per ogni scrittore che abbia deciso di pubblicare il proprio libro col Self Publishing. Se hai finito di scrivere la tua opera, hai bisogno di conoscere anche quali siano le tecniche per l’impaginazione. 

Ad oggi non basta avere solo un buon testo. Devi porre attenzione a ogni aspetto, dalla copertina fino all’impaginazione. Sono proprio questi aspetti a rappresentare il biglietto da visita del tuo libro, ed è in questo modo che riuscirai a creare una connessione con il tuo lettore. 

Una buona impaginazione contribuisce fortemente alla qualità generale del libro e a facilitarne la lettura – ricorda ad esempio che se è vero che non si giudica un libro dalla copertina, è vero anche che una buona copertina cattura maggiormente l’attenzione del lettore. 

È quindi necessario curare bene questa fase del processo di creazione del tuo libro, sia esso un ebook o un libro cartaceo. Se non sai da dove iniziare, non devi preoccuparti. Che tu voglia impaginare un libro o un ebook, in questo articolo vedremo passo dopo passo come fare.  Iniziamo subito!

Come impaginare un libro

Scegliere il Formato

Il primo passo è scegliere il formato del libro. Per aiutarti in questo passo, la prima cosa che devi vedere è che tipo di libro hai scritto – ad esempio, una guida turistica dovrà essere resistente e tascabile.

Il formato più comune è il 17 x 24 cm, adatto per i libri di testo, i manuali, e per la saggistica in generale.

Per la narrativa ti consiglio un formato più ridotto, come il 14 x 21 cm.

Per i libri illustrati o i cataloghi vengono utilizzati dei formati vicini al quadrato che spaziano dal 22 x 24 cm a formati più grandi.

Prime pagine, pagine bianche e pagine dispari

La prima pagina è il cosiddetto frontespizio. È qui che devi mettere il tuo nome e il titolo del libro. Deve essere sempre preceduta da due pagine bianche.

L’introduzione – o il primo capitolo – deve iniziare sempre con una pagina dispari sulla destra. Se la tua introduzione termina con una pagina dispari, non dovrai fare altro che lasciare la pagina pari bianca.

I capitoli successivi possono iniziare sia a destra che a sinistra, a pagina pari o pagina dispari. L’indice e il sommario – che siano iniziali o finali – vanno collocati nella pagina dispari/destra.

Scegliere il font

Non esiste una regola generale per la scelta del font. Quello che devi ricordare è che la sua finalità è quella di rendere il testo il più gradevole possibile al lettore.

Detto questo, Garamond è il font più utilizzato, soprattutto per i romanzi. Vanno di pari passo anche il font Serif e Sans-Serif.

Qualsiasi font tu scelga, la sua dimensione non dovrebbe comunque superare i 12 pixel.

Imposta poi su giustificato l’allineamento delle righe. Questo ti permetterà di ottenere un file più ordinato e più adatto all’inserimento di eventuali immagini.

L’interlinea può variare a seconda del tipo di pubblicazione. Per saggi e romanzi cartacei, per esempio, l’interlinea è singola oppure a 1,5.

Gabbia grafica

La gabbia grafica aiuta l’operatore a organiz­zare i contenuti – titoli, testi, immagini.  La gabbia grafica è la base dell’intera struttura grafica della tua opera. Il suo scopo è di controllare gli spazi e assicurare organicità strutturale al momento della sua pubblicazione.

Per essere funzionale, la gabbia deve essere proporzio­nale al formato che hai scelto. Devi quindi definire margini e spazi. Imposta l’area del bianco esterno – dove appoggi le dita durante la lettura – e del bianco interno con valori che possano agevolare la lettura.

Il mio consiglio? Non avvicinarti troppo ai bordi del lato esterno e superiore e del laterale esterno e inferiore. Quel “bianco” serve a leggere meglio e a entrare fisicamente dentro il libro.

Sillabazione automatica

Applica sempre la sillabazione automatica al tuo testo. In questo modo si creano delle divisioni interne alle parole che riequilibrano e ricompattano tutto il testo, rispettando così i canoni dell’editoria tradizionale.

Non sillabare i titoli! È preferibile che il titolo sia più lungo di una riga e mandarlo a capo manualmente.

Come impaginare un libro: quali programmi utilizzare

Attualmente esistono diversi tipi di software per l’impaginazione. Ognuno di questi si distingue per differenti caratteristiche tecniche, facilità d’uso, reperibilità e costi. Vediamone alcuni:

InDesign: uno dei migliori software professionali per l’impaginazione. È dotato di funzionalità molto avanzate. Perfetto per impaginare qualsiasi tipo di prodotto editoriale, come libri, giornali e riviste.

Microsoft Word: è senza dubbio il più utilizzato. Disponibile sia per Windows che per Mac. Con Word puoi creare e impaginare qualsiasi tipo di testo. È un programma semplice e lineare.

Word non è però stato creato per l’impaginazione di testi. Dovrai quindi seguire tutti i passaggi che sono stati analizzati prima.

LibreOffice: uno dei software gratuiti più apprezzati. Dotato di un programma per l’impaginazione, con cui è possibile realizzare contenuti editoriali di vario tipo e formato.

Come impaginare un eBook

Scegliere il formato

Un ebook può avere 3 formati diversi: EPUB o PDF, mentre ti sconsiglio di utilizzare DOCX.

L’EPUB rappresenta il formato più comune. È versatile e si adatta a qualsiasi tipo di schermo. Si può leggere da tutti i dispositivi  – Android, Ipad, Tablet, Android – e dai lettori di ebook come Nook e Kobo.

Il PDF rappresenta invece il formato più usato agli inizi ed è possibile leggerlo sia da computer che da telefono.

Impaginare ebook non è come impaginare un libro

Uno degli errori che si possono commettere è quello di pensare che impaginare un ebook sia esattamente la stessa cosa di quando si va a impaginare un libro. Niente di più sbagliato! È importante seguire tutti i consigli che ti ho dato per quanto riguarda la scelta del font e la qualità della lettura, ma ci sono aspetti molto diversi tra i due formati.

Prendiamo ad esempio la numerazione delle pagine. Mentre leggi un libro su Kindle hai diversi metodi per tenere traccia del tuo “avanzamento” nella lettura. Disponi infatti della percentuale, della posizione e della pagina. Queste informazioni non ti vengono però fornite direttamente dal libro –  difficilmente troverai le pagine numerate o una percentuale su ogni pagina che “sfogli”. È il dispositivo a rilevare queste informazioni.

Pagina autore e link utili

Uno dei consigli che posso darti è quello di inserire una pagina autore in cui spieghi chi sei. All’interno di un ebook questa pagina può essere estremamente utile e producente. In questo modo, infatti, i lettori che non ti conoscono potranno avere qualche informazione in più su di te, e inserendo link ai tuoi account social e al tuo sito web contribuirai a un maggiore successo della tua opera.

Se poi hai scritto altri libri, inserisci un link diretto a quest’ultimi. Se al lettore è piaciuto il tuo libro e vuole leggere anche gli altri, avrà un link dove potrà accedervi facilmente.

Come impaginare un libro o ebook: 3 errori da non fare

Che si tratti di impaginare un libro o un ebook, esistono degli errori che assolutamente non devi commettere.

Non gestire bene la sillabazione

Si tratta in realtà di un problema molto comune. Gestire male la sillabazione crea un effetto sgradevole e il lettore non sarà per niente invogliato a proseguire la lettura. Puoi aver scritto il libro dell’anno, ma non puoi trascurare l’elemento grafico!

Intestazioni ovunque

Evita di creare troppe intestazioni. Il risultato finale è un libro confusionario, molto difficile da leggere. Sii lineare e coerente.

Pagine vuote che non sono vuote

Quando decidi di lasciare una pagina vuota, deve veramente esserlo. In una pagina vuota non deve infatti comparire alcun elemento, compreso il numero di pagina per esempio.

Cosa pensi di questo articolo? Pensi ti possa essere utile? Lasciami qui sotto un commento.

6 pensieri su “Come impaginare un libro e un ebook

  1. Si ha sicuramente bisogno di provare, di un qualcosa di più pratico, ma l’articolo è interessante

    1. Ciao Vincenzo, mi fa piacere che ti sia piaciuto.

      Per qualcosa di più pratico e visivo, ti consiglio di dare un’occhiata su Youtube, sia per l’impaginazione su Word che su inDesign, eccetera: https://www.youtube.com/results?search_query=come+impaginare+un+libro

  2. Ciao Rodolfo grazie per queste informazioni, io dovrei creare un ebook sulla bioedilizia..

    1. Ottimo Marco. Complimenti 🙂

  3. Grazie per la chiarezza!

    1. Mi fa piacere. Grazie a te 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *